Urbani Tartufi  Non ci sono prodotti in questa categoria.

Urbani Tartufi

Una discendenza che inizia con Costantino Urbani nel 1852, quando avviò l’esportazione dei tartufi freschi in Francia, a Carprentas, creando così una corrente di affari che sono andati sempre più ingrandendosi. Velocemente l’esportazione si diffuse in Francia, Germania, Svizzera e, di pari passo, anche nelle altre regioni d’Italia. Dopo di lui a...

Una discendenza che inizia con Costantino Urbani nel 1852, quando avviò l’esportazione dei tartufi freschi in Francia, a Carprentas, creando così una corrente di affari che sono andati sempre più ingrandendosi. Velocemente l’esportazione si diffuse in Francia, Germania, Svizzera e, di pari passo, anche nelle altre regioni d’Italia. Dopo di lui arriva Paolo Urbani Senior e successivamente Carlo Urbani che, con l’insostituibile aiuto di sua moglie Olga, non solo diventa pioniere della tartuficoltura in Italia ma anche un grande imprenditore che riesce a riorganizzare l’azienda intorno ai suoi cari cercatori: i cavatori. Così nasce la Urbani Tartufi che tutto il mondo oggi conosce. E allora, come oggi, un solo impulso ci muove ogni giorno: l’amore per il tartufo. Paolo e Bruno Urbani, figli di Carlo ed Olga senior, rappresentano la quarta generazione a cui si deve la trasformazione di un’azienda bella e grande, ma ancora familiare, in una vera e propria industria meccanizzata e tecnologicamente avanzata. Paolo Urbani, che riuscì davvero a dare un volto nuovo al gioiello di famiglia, fu insignito anche del titolo di Cavaliere del Lavoro con la motivazione di essere riuscito a creare, intorno al tartufo, una vera e propria realtà economica, fiore all'occhiello dell’Italia nel mondo. Bruno Urbani è alla guida attualmente del Gruppo, dopo aver rivestito importanti e prestigiose cariche pubbliche sia nel mondo dell’industria italiana che nel mondo bancario. Ora si dedica incessantemente alla sua attività, maestro prezioso per le nuove e future leve.

Di più